NAZARENO DE SANTIS | Obses
Cultura umanistica violentata, defraudata del suo significato profondo da vuote sovrastrutture postmoderne, rapitrici di coscienze e sensibilità. Ma ancora vigile e luccicante, risvegliata dal torpore, nei cuori di chi ne coglie l'umana intimità.
Nazareno De Santis, scultura, installazione,
50578
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-50578,mt-50578,mt-portfolio_page-obses,qode-core-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,capri child-child-ver-1.0.0,capri-ver-1.8, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Obses

(2015)

Cultura umanistica violentata, defraudata del suo significato profondo da vuote sovrastrutture postmoderne, rapitrici di coscienze e sensibilità. Ma ancora vigile e luccicante, risvegliata dal torpore, nei cuori di chi ne coglie l’umana intimità.